15 febbraio 2016

E tre, il vetro

Ecco la mia terza tavola per il Mats Home Dècor. Oggetti di vetro con pattern vari. Stavolta in tempo, e non dico in che condizioni. Anzi no, lo dico. Per ricordare in futuro che bella forza ti viene quando sei con l'acqua alla gola. Perché sono fuori casa, lontana lontana, a Bari, dove mia mamma è stata portata per operarsi di urgenza al cuore. E vago da un bed & breakfast a un albergo a una pensione. Ed ho con me il mio vecchio laptop che a malapena regge un programma alla volta. Ogni dieci minuti è un crash e perde dati. 
Ho voluto provare a non arrendermi. 
Ce l'ho fatta ragazzi. 
Con tutti i limiti della cosa, che se avete occhi allenati vedrete, però che soddisfazione, sentite, lo devo proprio dire. Avrei voluto avere il tempo e i mezzi per dedicarmi di più ai pattern, il mini compito di lunedì, ma proprio sui pattern il computer mi ha abbandonato. Ho dovuto fare senza. 
Quanto è importante coltivare i sogni, non mi stancherò mai di ripeterlo. Teneteli belli al calduccio, amici cari. Sono la sola terra felice dove rifugiarsi quando si ha paura, quando si è tristi o ci si sente soli. 
Sono la faccia bella della nostra anima.



Nessun commento: