24 settembre 2014

Autunno


Autunno

Autunno mansueto, io mi posseggo
e piego alle tue acque a bermi il cielo,
fuga soave d’alberi e d’abissi.
Aspra pena del nascere
mi trova a te congiunto;
e in te mi schianto e risano:
povera cosa caduta
che la terra raccoglie.
(Salvatore Quasimodo)

Funzionano

Una primissima prova dei miei colori spray DIY (ossia fatti in casa, dall'inglese Do It Yourself, fattelo da solo). A sinistra gli acrilici, a destra le ecoline. Come da copione gli acrilici sono coprenti anche se diluiti. Ricordate che diluirli troppo, magari perché vi piacciono gli acquarelli ma li trovate troppo difficili da usare, fa perdere loro le caratteristiche di base, diventano stinti, slavati, pure un poco opachi, una roba senza carattere... in poche parole acquarelli brutti. Io, spray a parte, li amo puri. Lo spray ha il vantaggio di essere lì a portata di mano, è un gesto libero, spontaneo, i colori è come se si mescolassero nell'aria e viene fuori una pittura con una forte componente di casualità. Mi piace molto. 

Come accennato sopra, ho preparato anche le ecoline spray. Le ecoline sono inchiostri liquidi concentrati, l'acqua c'è già, quindi non occorrono colle o leganti. L'unica accortezza è stabilire la diluizione che si vuole.
Per dare un'idea, queste nella foto sono estremamente diluite, basta guardare com'è delicata la tinta che lasciano sulla carta. Non ho fotografato le altre perché sono scure, praticamente sembrano tutte uguali, bruttine. Per contro lasciano belle tinte decise.
Quanto al capitolo inconvenienti... Parlando di spray meglio fare attenzione a quello che si respira e ricavarsi un posticino dove poter inzaccherare tutto a piacere: ricordatevi che dove c'è acqua ci sono anche centomila sgocciolamenti. Tenete lontani gatti e bambini e in generale tutte quelle creaturine che quando vedono boccette e colori diventano matte e ci zompettano in mezzo.

23 settembre 2014

Acrilici spray casalinghi: ho fatto così

Ricettina gustosa per colori spray fai da te, economica e divertente, se come me amate impastrocchiare. Prima però ci vuole un grazie alle tante creative (e creativi, maschietti tra parentesi perché sono una minoranza sfacciata) che da ogni parte del mondo condividono i loro trucchetti nel web, specie sul magico YouTube, e lo fanno gratis, con una bella allegria tutta bambinesca. 

Ora la ricetta.
Ingredienti
- bottigliette spray di plastica, vuote, meglio se trasparenti (se ne trovano a mucchi sia in internet sia nei negozi di merce a buon mercato) 
- colori acrilici (quelli per artisti garantiscono una durata maggiore)
- acqua
- colla vinilica diluita (alcune colleghe la chiamano con un nome carinissimo, miracollosa, trovate qui sotto come prepararla)
- qualcosa per mescolare (un pennello va bene) e per versare la colla (io ad esempio ho usato un contagocce)

Come fare la miracollosa
Per un lavoro a regola d'arte sembra sia ideale la Mod Podge, una speciale colla che serve a legare l'acrilico con l'acqua, che altrimenti a lungo andare si separerebbero rendendo inutile il lavoro. Da noi questa meraviglia non si trova facilmente, anzi non si trova e basta. Così qualche mente illuminata ha scoperto il modo di ovviare al problema inventandosi la versione casalinga, diciamo per poveri. Colla vinilica e acqua, più facile di così... Alcuni aggiungono anche della vernice per finiture all'acqua, ma poiché non mi andava di comprarla ho fatto senza.
Tre parti di colla, una di acqua. Si mescola fino a che la miscela non ha la consistenza di una cremina gocciolante. Se è troppo densa aggiungete dell'acqua, se è troppo liquida dell'altra colla. Chiusa in un barattolo dovrebbe conservarsi a lungo, credo, ancora non ho verificato.

Come fare i colori spray
In una bottiglietta versate il colore acrilico scelto (o una miscela di colori, a seconda della tinta che si vuole), per la quantità di riferimento pensate a un cucchiaino da caffè bello pieno. Dopo di ciò aggiungete un poco d'acqua e 6-8 gocce di miracollosa, tappate bene la boccetta e agitate molto energicamente. Una volta ottenuta una miscela più o meno omogenea aggiungete dell'altra acqua e mescolate ancora. Il colore deve essere diluito. Alla fine dell'operazione ci avete guadagnato dei bei muscoletti.


Fusi l'assistente controlla sempre tutto.


22 settembre 2014

Acrilici spray casalinghi

Angoletto del fai da te: i colori acrilici spray, piccola new entry nei mio giardino delle meraviglie.  Domani spiego come li ho preparati... Poi li provo e vi dico se il gioco vale la candela. In ogni modo adesso no, mi si è fatta notte. Ciaociao!

1 settembre 2014

Allarme per progghettari

Manca poco, stavolta è così, pochissimo, il buon vecchio Steven ha le mani in pasta già da mesi, si sa che sta mettendo assieme roba nuova, e per chi come me lo segue da anni non resta che friggere dalla curiosità. Amici progghettari siamo all'erta eh, mi raccomando. Lo sapete tutti che quando il tipo si muove in genere sono brividi grossi. Per cui occhio, il primo che sa qualcosa lo dica. Conto sulle vostre antennine di gente sveglia.
Intanto mi vado a vedere gli Anglagard...