15 giugno 2013

acqua & olio


Esperimento con i colori a olio miscibili con l'acqua (in questo caso gli Artisan di Winsor&Newton) su carta da acquarello a grana fine. La consistenza è quella degli oli classici. L'odore no. Almeno non così drammatico. Il tempo di asciugatura è simile, sempre che non si diluiscano molto. In quel caso però perdono la lucentezza in favore di un aspetto più marcatamente opaco, da acrilico scadente. Quindi meglio non esagerare con l'acqua, altrimenti che senso ha. Sempre meglio un buon acrilico che un olio così così. Io qui comunque ho tentato la via dei colori puri. Quello che mi è piaciuto: a) non è necessario usare trementina, olio di lino ecc.; b) alla fine del lavoro i pennelli si lavano con acqua e sapone! Quello che non mi è piaciuto: preferisco sempre gli acrilici. Asciugano alla svelta, e con un gatto in casa il tempo di asciugatura non è un dettaglio trascurabile.

Nessun commento: