28 settembre 2011

avec laurie


Questa e la precendente sono le prime due doppie tavole che ho realizzato per La chanson de la pluie di Laurie Cohen. Acquarello, inchiostro, matite, pazienza e musica. Ossia tecnica mista. Gli acquarelli sono i Winsor&Newton per artisti, in tavolette. L'inchiostro è quello delle penne a punta ultrafine (0,05) Staedtler. Per uno scherzetto del genere se ne vanno via minimo cinque. Le matite (non acquarellabili) sono le strasolite Polychromos di Faber&Castell. Ossia le migliori. Non dell'universo, certo. Io parlo per me. La pazienza è la mia, più o meno venti tonnellate, ma è anche un piacere se si toglie che con questa tecnica un attacco di cervicale non ve lo leva nessuno. La musica è quella dei King Crimson e dei Porcupine Tree. 
Poi, notizia fresca fresca, appare su Magic Bus Magazine un'intervista alla sottoscritta, che essendo la prima almeno su BRilleSciNtille merita qualche festa. Se volete curiosare, troverete qui il link all'articolo.

Inserisci link

9 commenti:

Ariela ha detto...

Brava Laura.
La tavola è molto bella, complimenti per l'intervista e... vedo che anche tu, come me, usi le sciarpette da cervicale infiammata :P Molto carina anche la foto in studio.
Baci!

alkemilla ha detto...

Altro che sciarpette Arielì...
Baci!

Ciuffa ha detto...

Ti ammiro molto!!! (commento ingenuo ma sincero!!)

Leonor ha detto...

linda fotografía, bella ilustración otoñal :)

alkemilla ha detto...

Grazie, amiche...

emme ha detto...

bellissimo tutto.. dai colori alla tecnica al gatto affacciato alla finestra!

Lisa Graham Art ha detto...

The color and detail in your art is very lovely.

I really like the photo of you painting...very nice lighting. I can tell you enjoy what you do.

CAT ha detto...

Preciosa la teva obra. Felicitacions.

Chris Langohr ha detto...

fantastic work. the leaves look awesome. i really like it