11 maggio 2009

fata gaia lavori in corso



Certo, questo quadretto stona abbastanza dopo un post dedicato ai grandi del pastello. Ma non voglio preoccuparmi e voi evitate di fare paragoni.
C'è ancora tanto lavoro da fare, qui, e una volta finito sarà più o meno un pastellino fiabesco simpatico da appendere al muro. Tutto qui.
Il piacere di dipingere per farlo e basta, per sporcarsi le mani, per imbrattare tutto.
L'arte è un'altra cosa.

Adesso un'occhiatina al tavolo di lavoro com'era ieri:



Gli amati pastelli, le crete, divisi non per toni, come fanno gli artisti veri, ma per famiglie di tinte e anche un po' a caso, fatemelo dire, perché a me piace così.
I rossi con i gialli, i viola con i rosa. I verdi con le terre, i blu con i neutri.
Torno ai pastelli dopo mesi.
Ma come ho fatto????????
Mistero.

6 commenti:

**Robin** ha detto...

BeAuTiFuL...!!I Love this..!!Robin

*Myrarte* ha detto...

It is very beautiful!!!
greetings
Myrarte♥♥♥

Artistic Accents by Darla ha detto...

She's magical! Lovely!!

Emma ha detto...

Che belli i pastelli... A me piacerebbe molto usarli ma non saprei da dove cominciare e a scuola non sono tra le tecniche contemplate :(

alkemilla ha detto...

Ciao Emma!
Nelle scuole d'arte è difficile che gli isegnanti perdano tempo coi pastelli. L'unica cosa è cominciare a pasticciarci per conto proprio. Io ho fatto così. Adesso, dopo qualche anno, mi sono fatta una certa cultura.
:)
Scrivimi per qualunque dubbio o domanda.
Baci

Emma ha detto...

Grazie :)
Allora sarà la tecnica che proverò quest'estate.