31 marzo 2009

pregiudizi



Riflessioni da martedì piovoso.
Si parlava di battaglie interiori. Di pregiudizi. Si parlava di convenzioni.
E allora parla che ti riparla ho "visto" noi - noi gente - come fusi dentro qualcosa. Per esempio un muro.
Con il riscatto appena lì fuori, a un soffio. Tanto vicino che a tendere un dito toccheremmo la luna. Se solo ci andasse di farlo.
Il fatto è che non ci va.
Perché ci vuole fegato.

...

prejudices
Inner battles. Prejudices. Talking about being slave to conventions. So I "saw" us - people - as we were melted within something, a wall for examples. And freedom just out there, so close that if we only stretch out our hand we could touch the moon.
If only we'd want to do that.
But we don't.
'cause you need guts!

5 commenti:

La Ely ha detto...

Pura poesia

alkemilla ha detto...

Grazie, cara.
I tuoi commenti mi fanno iniziare questa giornata col sorriso...
Buon primo maggio!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.