22 febbraio 2017

In marcia

Ci siamo, ne inizia un altro, ed eccoci di nuovo a fare notte. Stavolta è il modulo 2 del MIID, Creating your professional identity. Già presissima.
C'è qualcuna di voi che l'ha già frequentato? Mi dite come vi siete trovate?  


Questa è la prima tavola che ho fatto. Niente di definitivo, non so nemmeno qual sarà il lavoro che dovremo consegnare alla fine di questa settimana, ma come prima prova creativa diciamo che sono contenta. Adoro la combinazione di colori che è venuta fuori. Mi sono un pochetto ispirata all'arredamento di casa mia. 


Qui sotto alcune palette estrapolate da foto mie con Plascon Swatch-it.



 

19 febbraio 2017

Acchiappato per la coda!

Ce l'ho fatta! Un piccolo miracolo casalingo che mai e poi mai mi sarei aspettata. C'era questo corso che languiva, e sì che seguivo le lezioni ogni giorno, ma il tempo per mettermi a lavorare la sera non c'era mai, o le forze. Così mi ero avvilita.
E invece, chissà com'è, almeno all'ultimo ho rimediato. Questo è il progetto per la copertina di The great adventure, la storiella della sula Norman di cui ho parlato un mesetto fa, all'inizio del corso.
Sono molto soddisfatta. E al solito, non so se esiste al mondo un editore che me la pubblicherebbe, così come l'ho fatta, ma la questione importante non è questa, lo sapete: è imparare. 
Ancora mille volte grazie a Lilla Rogers per la sua fantastica scuola.   


14 febbraio 2017

Fata Gaia ricordi i bei tempi?

Per darmi coraggio, visto che il tempo per disegnare cose nuove al momento non c'è, metto Fata Gaia e l'usignolo, il quadro dei miei che ancora dopo dieci anni resta sempre il mio preferito. E dire che sto seguendo quel fantastico corso di Lilla Rogers e Zoe Tucker... Vabbè, ce la farò ugualmente.

7 febbraio 2017

Sunny blue in vetrina, e non solo...

Per caso scopro che nel blog di Make It In Design oggi c'è l'annuncio che hanno pubblicato la terza vetrina del modulo 1. E che ti mettono nella vetrina della vetrina??? Il mio sunny blue!  
Eh... sono soddisfazioni. Il link alla vetrina, se volete dare un'occhiata, è qui.
Buonanotte a tutti.


2 febbraio 2017

La mia broken beauty

Ce l'ho fatta. Alle ore 2:22 consegno la seconda prova della MIID Winter School, una roba dal titolo Broken beauty, per il cosiddetto megatrend wilderness. Anche stavolta, non è che sono proprio sicura di aver centrato il tema, ma ovviamente non mi dispero. Se lo scopo è la creatività, direi che il tema è centrato comunque.
Ora basta però, fatemi spegnere che mi fischiano le orecchie. 
Buonanotte nottambuloni.


1 febbraio 2017

Fata Medusa

Altro giretto col Quadrato Fabriano ed ho fatto la Fata Medusa. Il fondo è lavorato in digitale, con uno dei miei pennelli fai-da-te. Tutto sperimentale, senza la pretesa di dover partorire chissà quale capolavoro, e si vede. Ma ho passato un paio d'orette serene. 


La Ghirifata

Impegnata com'ero (e sono) a fare tutt'altro per mesi quasi mi scordavo di loro, le mie quasi-fate. Ma a volte basta poco, tipo un regalo di compleanno azzeccato. Per cui proprio oggi mi arriva il Quadrato di Fabriano, questo pregiatissimo artist's journal che adesso accarezzo con amore, e voilà, svolazzando arriva anche lei, la Ghirifata. Sorrisetto da chi la sa lunga ma non la dice. 
Che bello disegnare, gente. 
Perché qualche volta mi passa di mente?


27 gennaio 2017

Intervallo

La stanchezza si fa sentire anche se non ho fatto un piffero delle cose che avrei dovuto fare (intendo nella vita vera, non in quella del lavoro). 
Sarà l'età?
Saranno i pensieri? 
Boh.
Sapete che vi dico? 
Sono le due. Buonanotte a tutti.



23 gennaio 2017

Primo compito fuori tempo, ma finito!

Ecco la tavola del primo compito del Mats Illustrating Children's Books. Non ho fatto in tempo a consegnarla per la review di mercoledì, sapevo che prima o poi avrei finito per pasticciare con l'ora di scadenza, e l'ho fatto oggi. Mannaggia, non mi viene automatico calcolare l'orario internazionale. 
Comunque poco importa. Ho finito ugualmente (è notte fonda). E per la prima volta ho lavorato interamente in digitale, mettendo a frutto tutte le dritte imparate nel corso di Stephanie Fizer Coleman. Divertente.
Che ve ne pare? 



21 gennaio 2017

Moderno con (quasi) brio

Altro font, altra corsa. Questo si chiama Moderno. In realtà mi aspettavo che venisse fuori un po' più snello, si vede che ho usato il pennarello sbagliato. Comunque è carino e per le illustrazioni potrebbe anche essere utile. Anche lo sfondo è artigianale. Ci sto prendendo gusto.
Buon sabato amici, ovunque voi siate.



Il font sontuoso e la Sirena

Altro font artigianale, il Sontuoso. Fatto con inchiostro di china e tanta, ma proprio tanta, pazienza. Sono soddisfatta. Non pensavo che anche inventare caratteri fosse un lavoro creativo. Beh, scusate l'ignoranza, in effetti io non sono un grafico.
E comunque me le sto inventando tutte pur di non mettermi a studiare i personaggi della storia per il Mats. Altrimenti come faccio ad arrivare con l'acqua alla gola per la scadenza di domenica? 
Non smentiamoci mai. 


20 gennaio 2017

Hairstyles

E questo è il terso esercizio di sketchbook. Capelli.


Hats on the go!

Per il secondo giorno di sketchbook il tema è Hats, cappelli. Io ci arrivo in ritardo, com'è il mio solito, ma finché posso ci arrivo. E mi diverto, forse si vede. 
Buon quasi weekend a tutti!

19 gennaio 2017

Quale? Boh...

Inizio lo studio dei personaggi per il corso di illustrazione per bimbi di Lilla Rogers. In verità ancora non sono sicura di aver scelto la storia da illustrare. Ho passato la notte ad abbozzare qualcosa, così da vedere se mi sento attratta da una piuttosto che da un'altra (devo dire che nessuna delle tre mi fa dire illustrami illustrami, ma anche questo fa parte del mestiere). E ci ho messo tutto il cuore, giuro, ho fatto ricerche su Google, pasticci con acquarelli e matite, e secondo voi alla fine ho scelto? No.
Però mi sono divertita.
Il signorino peloso a destra è Norman, una sula dai piedi rossi. La donzella a sinistra è Junko, la prima donna che si sia arrampicata su tutte le montagne più alte del mondo.
Farò la conta?


17 gennaio 2017

Opulent dark veils

Questa la prima tavola della MIID Winter School 2017. Il tema è Opulent dark veils. Io l'ho letto così. Non so se è abbastanza opulento o ombroso o velato, ma mi piace e questo mi basta. 

Aggiungi didascalia

E quindi sempre in ballo siamo

Fatta. Ho la prova che sono fuori come un davanzale.
Perché?
Ma perché alla fine gira gira mi sono iscritta al corso Illustrating Children's Books del Mats, altra tirata pazzesca da illustratori notturni, non dite niente, sono già molto stupita io.
E quindi ricomincio a disegnare.
Ciaociao.

. . . 

Here we are, again. I've joined Mats Illustrating Children's Books online course, can't wait to start! 
Have a nice time drawing matsies!




Primo dei trenta schizzi a tema. Occhiali. E ci è scappata una faccetta.

12 gennaio 2017

Sfide!

Eccoci di nuovo, a treno già partito ci salto su e mi faccio la parte intermedia, stavolta soltanto questa. Almeno me la prendo un pochino più comoda, visti gli altri progetti in corso. Avrei potuto (o forse avrei dovuto?) rinunciare, ma mi andava di tenermi aggiornata e in contatto con le tante che condividono con me questa passione. Poi... la curiosità è donna. E chi resiste alle sfide???

Just in time! I've enrolled the MIID Winter School 2017 intermediate track. Better late than never. I haven't got so much time to draw as I mostly make art by night but I'm loving the idea of being in touch with such a group of artists... I can't get enough. 


11 gennaio 2017

Il mio primo font casalingo!

Volevo almeno provarci, per sfizio personale, e dai e dai alla fine ce l'ho fatta.
Ho sempre amato i font, fin dall'epoca in cui scrivevo ettari di qualunque cosa con la Lettera 22 (non fate i conti, per favore). Mi affascinano. Era ovvio che provassi a farmene uno tutto mio, a mano, ho molto del grafico dentro, io, ma sempre con accenti illustrativi, non sia mai.
Formidabile a questo scopo il sito PaintFont.com. Forniscono un template da riempire con i propri caratteri. Poi basta scansionare e loro te li vettorializzano.
Ho fatto Chic. Impreciso, imperfetto, buffo. Che ve ne pare?
Ci ho anche scritto il nome del blog.

 




12 dicembre 2016

Il meglio da Instagram

Questo è il mio best nine 2016, ossia le nove immagini che sono piaciute di più dal mio account di Instagram. Tranne due, sono tutti lavori fatti per i vari corsi che ho seguito in questi mesi, e che sto seguendo ancora (Make Art That Sells e Make It In Design).
Quanti ricordi.
Che anno importante, e duro, e bello.
Ma è solo l'inizio, vi assicuro.


13 novembre 2016

Riposino

Un piccolo riposo prima di dare il via al nuovo progetto (un racconto) che aspetta da fin troppo tempo. E perché non mettere le mani su qualche vecchio lavoretto alla luce delle cose imparate di fresco? Voilà.
A racconto finito, e spero presto, mi dedicherò a qualche coordinato per l'Home Décor, è una promessa. 
Buon inizio di settimana gente!